bottone livetv

bottone ondemand

bottone reporter

bottone tg

Rsa Santa Maria a Colle: incontro con i rappresentanti del M5S

bindocci 2

Nei giorni scorsi Massimiliano Bindocci portavoce del Movimento 5 Stelle a Lucca e l'onorevole Gloria Vizzini del Movimento 5 Stelle eletta nel collegio di Lucca hanno incontrato presso il bar LA SALUTE una delegazione di lavoratrici della RSA di S.Maria a Colle la cui chiusura è imminente

Le lavoratrici hanno manifestato la loro preoccupazione per la chiusura della struttura senza alcuna certezza occupazionale futura. 

Nonostante mesi di trattative la certezza è solo una, che dal presto la RSA chiuderà e chi ci lavora andrà a casa, ed anche quelle che saranno ricollocate avranno un peggioramento delle condizioni di lavoro.

Si tenga presente che nelle altre RSA del Comune di Lucca i recenti cambi di appalto gestiti sotto le amministrazioni Tambellini hanno prodotto esuberi e liste di precedenza ancora non esaurite, per cui la possibilità di una ricollocazione è solo una ipotesi per pochi eletti. 

Altra cosa che è emersa è la paura a protestare da parte del personale che poiché sa che solo in parte potrà essere ricollocato, teme di essere discriminato se ha espresso pubblicamente la propria protesta nei confronti della amministrazione. Anche questa è una conseguenza della assurda gestione della vertenza.

Il sindacato si è limitato a cercare di limitare i danni, ma la causa del danno è il Comune, che ha avuto degli incontri con le organizzazioni sindacali senza la presenza delle RSU.

Insomma la gestione delle RSA da parte delle giunte Tambellini è stata oggettivamente un disastro, stavolta premeditato, perché poteva essere evitato, infatti si è arrivati a questa situazione dopo proroghe reiterate e mentre si prorogava non si è pensato a una soluzione che tenesse insieme assistenza e livelli occupazionali, in circa 10 anni!

In Consiglio Comunale  si era votato, previsto e deliberato un percorso, l'amministrazione invece ha fatto altro dimostrando poco rispetto nei confronti del Consiglio Comunale.

Le posizioni balbuzienti dalla Del Chiaro e i sermoni con l'analisi storica del Sindaco con cui hanno deliziato nei consigli comunali non hanno ad oggi risolto il problema, ma condito di amarezza il danno, e reso chiara la strategia che era quello di provare a parlarne il meno possibile. 

La portavoce nazionale Gloria Vizzini ha ascoltato con attenzione le lavoratrici, nella loro paura, amarezza e si è riservata di fare anche delle verifiche a livello parlamentare.

Bindocci come consigliere di opposizione si è lamentato di  non aver più avuto nessuna informazione in Consiglio Comunale, anzi in una recente Commissione con quel punto all'ordine del giorno gli fu impedito di parlare.  

Ma è strano anche il fatto che tutta la trattativa sia stata fatta senza coinvolgere ne il consiglio ne l'opposizione nonostante si fosse votato altro e nonostante siano coinvolte oltre 50 persone.

Ebbene scopo della amministrazione è tacitare tutto per evidente imbarazzo, il Movimento 5 Stelle oltre quest'incontro ultimo di una serie, valuterà l'opportunità di fare una iniziativa con un presidio da svolgere nei prossimi giorni, perché una gestione di una vertenza in questo modo non può rimanere sotto silenzio per i pazienti ella RSA e chi ci lavora.

sice 230x230 telnet 230x230

Info e note legali

Seguici su...

facebook twitter youtube rss

 

Contattaci

Logo DiTV PNG

Via Tazio Nuvolari, 53
55061 Carraia - Lucca - Italy
Tel 0583 462209
Fax 0583 1929109
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.