bottone livetv

bottone ondemand

bottone reporter

bottone tg

Ultima sessione di mercato ambulante ai Bacchettoni, parla Martini

pic MRTIN78 copia copia

“Dove erano tutti quelli che oggi criticano lo spostamento del mercato ambulante dai Bacchettoni alle Tagliate, quando ancora si era nella fase del confronto e la decisione del Comune non era definitiva? La verità è che in quella fase a dire di no al progetto eravamo solo noi”

Così Giovanni Martini, presidente della Commissione centro storico di Confcommercio, a poche ore dall’ultima sessione di mercato nella sua sede storica di via dei Bacchettoni; da sabato prossimo, come noto, il mercato verrà spostato nel piazzale Don Baroni. Soluzione, questa, che la commissione ha contestato e contesta tuttora con forza. “Sin da quando ha iniziato a circolare questa ipotesi – prosegue Martini -, abbiamo detto di no. E lo abbiamo fatto in più modi e occasioni, attraverso documenti protocollati e confronti diretti con l’amministrazione, proponendo soluzioni alternative”. “Se da una parte è vero che la dislocazione del mercato andasse in parte rivista – aggiunge il presidente della commissione -, dall’altra non c’è dubbio che esso dovesse rimanere a tutti i costi all’interno del centro storico. Su questo non può esserci alcun dubbio. Lo abbiamo detto all’amministrazione più volte nelle sedi opportune e lo abbiamo scritto anche sugli organi di informazione: un centro storico già così svuotato di funzioni, che ha perso uffici pubblici e studi professionali privati come quelli di geometri, avvocati e commercialisti (che rappresentavano comunque un indotto importante) anche a causa di un accesso a dir poco complicato su cui chiediamo a sua volta da tempo correttivi, e che trascorre quasi sei mesi dell’anno in una situazione paragonabile a quella di un deserto, non può permettersi di perdere una ulteriore attrattiva come il mercato ambulante bisettimanale”. “Di questo – spiega Martini – ne eravamo convinti da subito e ne siamo purtroppo più che mai convinti adesso che l’emorragia commerciale del centro storico non conosce soste. Per questo da subito abbiamo lottato, in una battaglia però combattuta a lungo da soli. Le soluzioni da parte nostra c’erano: le abbiamo esposte all’amministrazione e le abbiamo motivate dopo averle condivise con i commercianti della città. Ma è stato tutto inutile”. “Oggi – dice il presidente della commissione – il dado è tratto: il mercato esce dalla città. Pur convinti che si tratti di un grave errore, la nostra battaglia sindacale va avanti: per una attrattiva così importante che se ne va, ne occorre un’altra sostitutiva. Il centro storico ha bisogno di un mercato, magari meno impattante ma di qualità, che vada a rimpiazzare questo che se ne va. Lo abbiamo detto all’amministrazione e lo ripetiamo anche ora: la città non può permettersi un’altra perdita del genere”. “Le nostre proposte – chiude Martini – l’amministrazione le conosce: adesso aspettiamo risposte concrete, che in verità avrebbero dovuto esser già pronte, e un segnale forte di attenzione verso un commercio cittadino che sta morendo”.

sice 230x230 

telnet 230x230

Info e note legali

Seguici su...

facebook twitter youtube rss

 

Contattaci

logo dilucca livestream channel

Via Tazio Nuvolari, 53
55061 Carraia - Lucca - Italy
Tel 0583 462209
Fax 0583 1929109
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.