bottone livetv

bottone ondemand

bottone tg

Teatro del Giglio: presentata la nuova stagione. Il video

giglio stagio 18 19

Il Teatro del Giglio torna al suo pubblico presentando la nuova Stagione Teatrale 2018-2019, un cartellone ricco e composito, di forte impatto, che punta su proposte di elevata qualità

Il Teatro del Giglio torna al suo pubblico presentando la nuova Stagione Teatrale 2018-2019, un cartellone ricco e composito, di forte impatto, che punta su proposte di elevata qualità: la lirica con titoli dal miglior repertorio del melodramma e importanti coproduzioni, una prima nazionale e i grandi interpreti della scena italiana per la prosa, la danza italiana con compagnie e coreografi di respiro internazionale e un’anteprima della quinta edizione dei Puccini Days.

La presentazione della Stagione Teatrale giunge contestualmente a un importante riconoscimento per il Giglio: è notizia di pochi giorni fa che il MIBACT – Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ha valutato come eccellenti dal punto di vista artistico le Stagioni Liriche del Teatro del Giglio.

Presente e passato si intrecciano nella nuova stagione teatrale che ci introduce al 2019, anno nel quale ricorrono i duecento anni dall’apposizione del nome “Giglio”. Se le origini del nostro teatro (chiamato prima Pubblico e poi Nazionale) risalgono alla seconda metà del XVII secolo, fu con decreto del 22 settembre 1819 che Maria Luisa di Borbone stabilì che il teatro appena ristrutturato su progetto di Giovanni Lazzarini avesse il nome di Giglio, dal fiore che adorna lo stemma gentilizio borbonico.

La Stagione Lirica sarà inaugurata (il 19 e 21 ottobre, ore 20.30 feriali, ore 16 la domenica) nel segno diGiacomo Puccini con Suor Angelica e Gianni Schicchi. I due atti unici del Maestro, realizzati nell’anno del centenario del Trittico – che andò in scena nel dicembre 1918 al Metropolitan di New York – saranno diretti da Marco Guidarini sul podio dell’Orchestra della Toscana, con la regia, le scene, i costumi e le luci di Denis Krief; il nuovo allestimento dello spettacolo è una coproduzione tra Teatro del Giglio e Alighieri di Ravenna, in collaborazione con due enti lirici, il Lirico di Cagliari e il Maggio Musicale Fiorentino. Il 18 e 20 gennaio sarà la volta di Otellodi Giuseppe Verdi, titolo rappresentato l’ultima volta a Lucca nel 1964; lo spettacolo – una coproduzione tra Ravenna Festival, Teatro Alighieri di Ravenna e Teatro del Giglio, sarà diretto da Nicola Paszkowski alla guida dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, con la regia e l’ideazione scenica di Cristina Mazzavillani Muti. La Stagione Lirica prosegue nel mese di febbraio (il 22 e 24) con Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti, nel nuovo allestimento del Teatro di Pisa in coproduzione con Teatro del Giglio e Opéra Nice Côte d'Azur; Stefano Vizioli firma la regia dello spettacolo, che sarà diretto da Michael Güttler alla guida dell’Orchestra della Toscana. Ancora Giacomo Puccini per il quarto titolo del cartellone lirico: il 16 e 17 marzo andrà in scena La bohème, nuovo frutto del progetto LTL Opera Studio, con la regia di Bruno Ravella e Gianna Fratta alla guida dell’OGI Orchestra Giovanile Italiana. Lo spettacolo – una coproduzione tra Teatro Goldoni di Livorno, Teatro del Giglio di Lucca, Teatro di Pisa e Teatro del Maggio Musicale Fiorentino - andrà in scena con allestimento, scene e costumi della Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, nell’ambito del Protocollo d’intesa “Opera nella Regione Toscana”.

Per i Lucca Puccini Days, frutto della collaborazione tra Comune di Lucca, Fondazione Giacomo Puccini e Teatro del Giglio con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca (con il patrocinio di MIBACT – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Toscana e AGIS Toscana), un’anticipazione della quinta edizione: venerdì 7 dicembre (ore 20.30) Beatrice Venezi e l’Orchestra della Toscana proporranno al pubblico una serata dal titolo Giacomo Puccini, pagine sinfoniche.

La Stagione di Prosa, frutto del legame artistico ed economico del Teatro del Giglio con la Fondazione Toscana Spettacolo onlus - circuito multidisciplinare della Regione Toscana per la programmazione e la promozione dello spettacolo dal vivo -, in un susseguirsi di storici sodalizi artistici, tradizione letteraria e sperimentazione, rispetto all’anno scorso vede aumentare il numero delle proposte di spettacolo. Il calendario degli appuntamenti si apre con un evento d’eccezione, la prima nazionale dell’Ultimo Chisciotte, una produzione del Teatro Del Carretto, adattamento e regia di Maria Grazia Cipriani; il connubio tra grande letteratura del passato e sperimentazione qui dà vita a forme e caratteri innovativi (in scena dal 23 al 25 novembre, ore 21 feriali, ore 16 la domenica; sono previste anche due repliche in scolastica mercoledì 21 e giovedì 22 novembre, alle ore 10). Da non perdere l’omaggio a una delle più importanti famiglie italiane del teatro: i De Filippo. Il riallestimento di Questi Fantasmi!porta in scena (da venerdì 14 a domenica 16 dicembre) l’ultimo spettacolo di Luca, che al padre Eduardo aveva dedicato il suo lavoro di regista con la fondazione della Compagnia di Teatro di Luca De Filippo.La drammaturgia contemporanea europea approda al Teatro del Giglio con tre appuntamenti: dal 25 al 27 gennaio,Paola Minaccioni ed Emilio Solfrizzi sono i protagonisti di A testa in giù di Florian Zeller, con la regia di Gioele Dix; The Deep Blue Sea di Terence Rattigan, con Luisa Ranieri, per la regia di Luca Zingaretti (da venerdì 1 a domenica 3 febbraio); Piccoli crimini coniugali di Eric-Emmanuel Schmitt, con Michele Placido (in duplice veste di attore e regista) e Anna Bonaiuto (da venerdì 1 a domenica 3 marzo). Patrimonio letterario occidentale e modernità si incontrano ne Il calzolaio di Ulisse, frutto della collaborazione tra Marco Paolini e Francesco Niccolini, diretto da Gabriele Vacis (da venerdì 15 a domenica 17 febbraio). Spetta alla letteratura classica, protagonista assoluta di questa stagione, anche il compito di chiudere la stagione con I fratelli Karamazov, ultimo romanzo dello scrittore e filosofo russo Fëdor Dostoevskij che prenderà vita sulla scena da venerdì 22 a domenica 24 marzo grazie al duraturo sodalizio artistico tra Glauco Mauri e Roberto Sturno.

Sarà il musical Shrek di David Linksay-Abaire su musiche di Jeanine Testori, ispirato al primo film di animazione della DreamWorks premiato nel 2002 agli Oscar, a chiudere il cartellone di Prosa sabato 30 e domenica 31 marzo (sabato ore 21, domenica ore 16). Il musical, prodotto da Stage11, Metropolis e Rockopera, porta sulle tavole del nostro palcoscenico il mitico orco verde protagonista di una commedia frizzante ed esilarante, capace di incantare grandi e piccini (spettacolo fuori abbonamento, inserito nella rassegna «In famiglia a teatro»).

Il cartellone diDanza 2019, che rispetto allo scorso anno passa da tre a quattro titoli, propone un focus sulla danza italiana, ricca di idee e di grandi talenti, che si appoggia alla creatività di coreografi scritturati dalle compagnie di tutto il mondo. Il primo appuntamento in stagione è Golden Days (30 gennaio, ore 21) di Aterballetto, con le coreografie dello svedese Johan Inger su musiche di Tom Waits, Patti Smith e Keith Jarrett. A seguire (26 febbraio) Mediterranea con le coreografie di Mauro Bigonzetti, uno spettacolo nato nel 1993 per il Balletto di Toscana e che oggi, a venticinque anni dal debutto, si rinnova con i danzatori solisti della Daniele Cipriani Entertainment. Il 19 marzo sarà la volta di Gershwin Suite /Schubert Frames della MM Contemporary Dance Company di Reggio Emilia, con le coreografie di Michele Merola ed Enrico Morelli. Ultimo appuntamento in cartellone (4 aprile) Night Garden firmato dal coreografo (e direttore artistico) Anthony Heinl; già membro dei Momix, Heinl ha fondato a Roma nel 2008 la compagnia Evolution Dance Theater.

La programmazione del Teatro del Giglio è resa possibile grazie al fondamentale e irrinunciabile sostegno del Comune di Lucca che, attraverso il teatro cittadino, opera in ambito culturale realizzando un’attività che spazia della produzione lirica e concertistica alla messa in scena di spettacoli di prosa e danza, senza dimenticare l’attività di formazione e per i ragazzi. Al Comune, si aggiungono gli apporti del Ministero dei beni e delle attività culturali e della Regione Toscana, e il prezioso contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, oltre all’impegno di Fondazione Banca del Monte di Lucca, Lucar, CCH-Tagetik e Unicoop Firenze; la stagione di prosa è, come di consueto, progettata e organizzata con Fondazione Toscana Spettacolo onlus.

 

sice 230x230       sposi 2019 banner

Info e note legali

Seguici su...

facebook twitter youtube rss

 

Contattaci

Logo DiTV PNG

Via Tazio Nuvolari, 53
55061 Carraia - Lucca - Italy
Tel 0583 462209
Fax 0583 1929109
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.