bottone livetv

bottone ondemand

bottone tg

Successo per il terzo corso del Carnevale di Viareggio

guerra

Terzo corso mascherato per questa edizione del Carnevale di Viareggio: migliaia di persone hanno affollato i viali a mare per partecipare allo spettacolo dei giganti dei cartapesta

Terzo corso mascherato per questa edizione del Carnevale di Viareggio: migliaia di persone hanno affollato i viali a mare per partecipare allo spettacolo dei giganti dei cartapesta e dei centinaia di figuranti che con fantasiose coreografie accompagnano a ritmo di musica la sfilata dei carri allegorici.

Coriandoli, sorrisi e fantasia fanno da cornice alle mastodontiche costruzioni, che non mancano, nella loro sottile e irriverente ironia, di affrontare temi importanti e attuali.

Ecco quindi sfilare i carri di prima categoria: dal “Come credere alle favole” di Jacopo Allegrucci, che parla della manipolazione dell'informazione, all'Aspettando Godot di Alessandro Avanzini, che tratta il tema dell'attesa prendendo spunto dal celebre testo di Samuel Beckett.

I fratelli Breschi prendono di mira il mancato superamento delle barriere architettoniche, con un imponente Pulcinella, celebre peronaggio della commedia dell'arte, a richiamare le istituzioni ai loro doveri.

Fabrizio Galli e i fratelli Conquini affrontano da diverse angolazioni temi simili: la guerra e il pericolo che ne deriva. Il primo raffigura il dittatore coreano, missile alla mano, cavalcare un'esausta Colomba della pace, i secondi indicano che la guerra può avere una sola maschera, ovvero quella della morte, che implacabile si fa largo tra una selva di papaveri rossi, simbolo dei caduti di tutte le guerre.

Proxima Ventura della coppia Lebigre e Roger racconta di un viaggio dallo spirito donchisciottesco verso un nuovo pianeta, Carlo Lombardi inchioda i fumatori all'inevitabile realtà delle conseguenze del loro vizio, mentre Roberto Vannucci, con il carro dal titolo “In un mondo che prigioniero è...” racconta il dramma di coloro che vengono privati della libertà, soprattutto nei regimi dittatoriali.

Il terzo corso è volato via baciato dal Sole e dall'incasso, oltre 600 mila euro, per un Carnevale che di anno in anno si conferma all'altezza della fama raggiunta.

 

sice 230x230 telnet 230x230

Info e note legali

Seguici su...

facebook twitter youtube rss

 

Contattaci

Logo DiTV PNG

Via Tazio Nuvolari, 53
55061 Carraia - Lucca - Italy
Tel 0583 462209
Fax 0583 1929109
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.