bottone livetv

bottone ondemand

bottone reporter

bottone tg

FI, FdI, Lega, SiAmo Lucca, Lucca in movimento: “Chiediamo un incontro urgente al Prefetto sulla sicurezza”

cortile degli svizzeri

I partiti di centrodestra e le liste civiche chiedono un incontro urgente al Prefetto di Lucca con una doppia motivazione: affrontare il tema dell'emergenza sicurezza e ottenere una valutazione dell'atteggiamento dell'amministrazione Tambellini nei due mesi post elezioni, che sta esasperando e avvelenando il clima, contribuendo ad alimentare l'estremismo nella nostra città

"Il sindaco e la sua giunta si stanno disinteressando, come del resto è accaduto nel precedente mandato, della questione sicurezza - sostengono Forza Italia, Fratelli d'Italia, Lega, SìAmoLucca e Lucca in Movimento in un documento congiunto dopo una riunione fra le varie componenti -.
 
Vogliamo capire direttamente dalla prefettura cosa si puo' fare e quali prospettive ci sono per avere piu' controlli e garantire così una maggiore tranquillità ai cittadini. Nelle ultime ore abbiamo letto con un certo rammarico le dichiarazioni-appello di Tambellini, che invita il Prefetto stesso ad intervenire per porre fine, secondo lui, ad un pericoloso aumento di iniziative di alcuni gruppi a tutela della sicurezza dei cittadini.
 
Premesso che, se questi gruppi hanno ottenuto alle ultime votazioni l’8%, bisognerebbe che il primo cittadino si chiedesse se ciò non sia legato agli ultimi sciagurati 5 anni di governo targato Pd, facesse autocritica dunque e non pensare solo aprioristicamente di condannare tutto e tutti. La cosa grave è invece che il clima sta degenerando proprio per colpa di Tambellini. Nonostante lui e il centrosinistra abbiano vinto per un pugno di voti, e con un ricorso pendente al Tar, il primo cittadino si comporta come avesse ottenuto una vittoria schiacciante, senza rispetto per gli altri.
 
A caldo, subiyto dopo il ballottaggio, ha dichiarato che chi aveva votato per lui era la Lucca buona e chi aveva votato gli altri la Lucca cattiva. Poi ha chiesto scusa, ha annunciato di voler pacificare la situazione, e adesso invece sta facendo il contrario".
 
Continuano partiti e liste civiche di centrodestra: "La campagna elettorale, così come la sinistra l’aveva impostata, ha lasciato inevitabilmente degli strascichi. Gli appelli di Tambellini e soci contro il fascismo sono un grave segnale indice di debolezza, che rinnova con gli ultimi peraltro deboli appelli alla Prefettura e alle altre istituzioni. Un sindaco dimezzato che cerca di mascherare la sua inadeguatezza deviando su temi inesistenti.  Per quello che ci riguarda, siamo convinti che la sicurezza sia di competenza esclusiva delle Forze dell'Ordine, a cui rinnoviamo fiducia e sostegno, ma il comune deve fare la sua parte con azioni concrete, come ad esempio quella dell'introduzione del vigile di quartiere. Noi siamo e vogliamo essere un centrodestra responsabile e propositivo, vogliamo cercare di dare il nostro contributo affinchè la città sia sempre più sicura ed attenta alle esigenze dei suoi cittadini".
 
"Al Prefetto chiederemo dunque un incontro sia per cercare di ottenere quei risultati che l'amministrazione Tambellini nemmeno vuole - termina il documento congiunto - sia per chiedere al massimo organo dello Stato sul territorio, un intervento sull'atteggiamento arrogante di un sindaco che sembra in stato confusionale, ponendo inoltre fine alla denigratoria campagna di Tambellini e della sua sinistra verso la città e i suoi elementi vitali".

sice 230x230 

telnet 230x230

Info e note legali

Seguici su...

facebook twitter youtube rss

 

Contattaci

logo dilucca livestream channel

Via Tazio Nuvolari, 53
55061 Carraia - Lucca - Italy
Tel 0583 462209
Fax 0583 1929109
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.