bottone livetv

bottone ondemand

bottone tg

Al Real Collegio prende il via la XIV edizione di LuBeC

Lubec 01

Sta per prendere il via la XIV edizione di LuBeC - Lucca Beni Culturali, la rassegna dedicata al mondo dei Beni Culturali dell’Innovazione Tecnologica di settore e dello sviluppo legato alla cultura, che quest’anno si svolgerà il 4 e 5 ottobre al Real Collegio di Lucca. Tema di quest’anno è “Patrimonio Culturale, risorsa d'Europa”, per una riflessione sui temi dell'Anno Europeo del Patrimonio Culturale in un'ottica di dialogo ed integrazione interculturale.

All’interno di LuBeC, inoltre, si svolgerà la V edizione di CreaTech, maratona di creatività in cui i team selezionati in tutta Italia dovranno sviluppare, in 24 ore, applicazioni software tra cultura e gastronomia rispetto al territorio di Parma e provincia, con una visione e contenuti che potranno estendersi alla più ampia Destinazione Emilia e ancora al sistema delle Città Creative UNESCO.

CULTURA, DRIVER PER IL BENESSERE E LA SOSTENIBILITA’
Il patrimonio culturale visto in una prospettiva più ampia, ovvero quella del concetto di Cultura intesa come canale di dialogo interculturale, sviluppo, imprenditorialità, sostenibilità sociale. Il tema di LuBeC 2018 è molto complesso e si declina in ambiti a loro volta specifici, ma tutti legati tra loro dal filo comune dell’opportunità che il patrimonio e l’eredità culturali sono in grado di fornire. Ciò sarà argomento della Sessione Plenaria di apertura, alla quale parteciperanno, tra gli altri, Monica Barni, Assossore alla Cultura, Università e Ricerca della Regione Toscana, Gianluca Vacca e Giovanni Panebianco, rispettivamente Sottosegretario di Stato e Segretario Generale MiBAC, e Tiziana Coccoluto, Capo di Gabinetto del Ministro.

“FACCIO SALTI ALTISSIMI”: CULTURA E ACCESSIBILITA’
Uno degli incontri più attesi di questa edizione di LuBeC: l’intervista doppia che vedrà protagonisti Iacopo Melio, giornalista freelance e attivista per i diritti umani e civili, e Mauro Felicori, Direttore del Museo Reggia di Caserta. Un incontro diretto tra i rappresentanti delle due parti, la Cultura e il suo fruitore, non solo per analizzare la situazione attuale di accessibilità e prospettive future, ma anche per creare un vivo dialogo di superamento delle barriere di ogni tipo, sia fisiche che culturali.

TECNOLOGIA PER LA VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO
L’innovazione tecnologica come strumento per la gestione e valorizzazione del patrimonio, quindi, per diretta espansione, del territorio. Molti i casi di integrazione con la tecnologia che saranno presentati, come la Rocca Ariostesca di Castelnuovo Garfagnana, ma anche del grande progetto "Matera Immersiva", che vede il capoluogo lucano al centro di una nuova sperimentazione per digitalizzare, grazie al 5G, il patrimonio culturale della città, rendendolo fruibile ed accessibile al cittadino.

CULTURA E SCIENZA
Ambiti per molto tempo visti come contrapposti, ma oggi più vicini e comunicanti che mai: se ne parlerà a LuBeC 2018 in due incontri molto attesi.
Da un lato, grazie all’intervento, tra gli altri, di Carlo Ventura, Direttore del Laboratorio Nazionale di Biologia Molecolare e Bioingegneria delle Cellule Staminali dell’Istituto Nazionale di Biostrutture e Biosistemi (INBB), noto per lo studio sulle cellule che danzano a ritmo di musica, verranno analizzati gli effetti che la cultura e la sua fruizione possono avere sul corpo e la mente umani.

Dall’altro lato, poi, la stretta collaborazione tra Cultura e Scienza sarà illustrata dai fortunati casi dell’INFN-CHNet, la rete che mette in comunicazione ricercatori e operatori culturali sostenuta dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Strumentazioni, metodologie e conoscenze tecnico-scientifiche proprie della fisica o della chimica, possono essere utilizzati per la conservazione dei beni culturali e per la ricerca archeologica.

EUROPA: AGENDA CULTURALE E L’ANNO EUROPEO DEL PATRIMONIO
LuBeC 2018 sarà l’occasione per raccogliere idee e nuovi spunti per l’Agenda Europea della Cultura, che individua le città come partner naturali per lo sviluppo a base culturale, luoghi di sperimentazione e anticipazione delle tendenze di innovazione sociale ed economica. Il confronto valorizza le esperienze delle Città della Rete e dal percorso di Capitale Italiana della Cultura, per individuare modelli replicabili da portare a sistema.

Dell'Anno Europero del Patrimonio, invece, si discuterà alla tavola rotonda cui parteciperanno membri del coordinamento nazionale dell’Anno europeo del MIBAC, referenti istituzionali e promotori di iniziative sul territorio toscano, per riflettere insieme sulle attività già svolte e in corso, in linea con gli obiettivi generali, declinate e concretizzate attraverso una partecipazione diffusa che ha aperto nuovi scenari di condivisione di valori, esperienze e nuovi approcci al patrimonio culturale.

IMPRESE CREATIVE DRIVEN
Ampio spazio sarà dedicato alle imprese driven, una realtà in continua crescita che si sta sviluppando nel solco della Cultura 4.0. Un approccio innovativo, che vede arte e cultura come risorsa per lo sviluppo economico e sociale, grazie all’integrazione con le nuove tecnologie e gli strumenti digital.

I SUPER DIRETTORI DEI MUSEI TRA INNOVAZIONE, EDUCAZIONE ED ACCESSIBILITA’
Torna l’ormai immancabile appuntamento con l’incontro con i super Direttori dei Musei del MiBAC: ogni anno un’occasione di confronto, per apprendere dalle diverse esperienze nuovi spunti e nuovi modi concreti per la gestione e la promozione del nostro patrimonio culturale. Quest’anno, in particolare, i Direttori si concentreranno sull’integrazione con i nuovi strumenti messi a disposizione dalla tecnologia, ma anche sull’importanza dell’educazione dei bambini e dei ragazzi alla fruizione della Cultura, anche e soprattutto in un’ottica di accessibilità al patrimonio.

Introdotto e condotto da Antonio Lampis, Direttore Generale Musei MiBAC, all’incontro parteciperanno, tra gli altri, agli incontri parteciperanno Eva degl’Innocenti, Direttore Museo Archeologico Nazionale di Taranto, Alfonsina Russo, Direttore Parco Archeologico del Colosseo, Paolo Giulierini, Direttore Museo Archeologico Nazionale di Napoli dell’archeologico di Napoli, Valentino Nizzo, Direttore Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia.

Per scoprire il programma completo e maggiori informazioni, visitare il sito ufficiale www.lubec.it

Una volta chiuse le iscrizioni online, sarà possibile registrarsi direttamente al Real Collegio nei due giorni dell’evento. La partecipazione è totalmente gratuita.

LuBeC 2018 è un evento PROMO P.A. Fondazione – Ricerca, alta formazione e progetti per la pubblica amministrazione, realizzato con il sostegno del MIBACT, di Regione Toscana, Comune di Lucca, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e Fondazione Banca del Monte di Lucca.

CreaTech 2018: tecnologia, cultura e gastronomia per raccontare il territorio di Parma

Come già anticipato, all’interno di LuBeC si terrà la V edizione di CreaTech, maratona di creatività in cui i 10 team selezionati in tutta Italia dovranno sviluppare, in 24 ore, applicazioni software tra cultura e gastronomia rispetto al territorio di Parma e provincia, con una visione e contenuti che potranno estendersi alla più ampia Destinazione Emilia e ancora al sistema delle Città Creative UNESCO.

In palio 3.000 euro alla squadra prima classificata, 2.000 euro alla seconda e 1.000 euro al terzo team più meritevole. Una delle applicazioni proposte sarà scelta per essere realizzata e alcuni team potranno beneficiare di un accompagnamento allo sviluppo del modello di sostenibilità.

La maratona, è organizzata all’interno di RETIC, la Rete Transfrontaliera del sistema di incubazione per nuove imprese TIC, finanziata nell’ambito del progetto Transfrontaliero Italia Francia Marittimo.

CreaTech è un living lab di Promo PA Fondazione e Polo Tecnologico Lucchese, organizzato e promosso da LuBeC – Lucca Beni Culturali. Nel 2018, si svolge in partenariato con il Comune di Parma e la Fondazione Parma Città Creativa UNESCO per la Gastronomia, nell’ambito delle iniziative del progetto “I Chiostri del Correggio” finanziato dalla Regione Emilia-Romagna con i fondi POR FESR Asse 6.

sice 230x230       telnet 230x230

Info e note legali

Seguici su...

facebook twitter youtube rss

 

Contattaci

Logo DiTV PNG

Via Tazio Nuvolari, 53
55061 Carraia - Lucca - Italy
Tel 0583 462209
Fax 0583 1929109
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.