bottone livetv

bottone ondemand

bottone tg

CIVITALI-PALADINI: ECCO LA PROPOSTA DI SISTEMAZIONE DEI MODULI PREFABBRICATI AL CAMPO DI MARTE

CIVITALI PALADINI sistemazione in area CDM Lucca

Accordo tra Provincia e Comune di Lucca che hanno inviato la relazione a Regione e Azienda Usl. Gran parte dei moduli abitativi dislocati internamente, altri nell'area parcheggio parallela a via Gianni

C'è l'accordo tra Provincia e Comune di Lucca sulla collocazione e sulla dislocazione dei moduli prefabbricati nell'area del Campo di Marte per la sistemazione provvisoria di classi, laboratori e uffici degli istituti Civitali e Paladini in attesa dei lavori di messa in sicurezza della vecchia sede di via S. Nicolao.

Provincia e Comune di Lucca, con la firma del presidente Luca Menesini e del sindaco Alessandro Tambellini, hanno inviato infatti alla Direzione generale dell'Azienda sanitaria Toscana e alla Regione, una lettera con allegata la proposta della sistemazione al Campo di Marte ritenuta, tra le varie ipotesi studiate e verificate, la più adeguata e compatibile sotto vari profili, in primis quelli della sicurezza e della funzionalità nonché l’assoluta necessità di garantire una dislocazione logistica adeguata alle esigenze della scuola.

Sono soddisfatto di come stiamo gestendo una situazione così delicata e complessa – dice il Presidente della Provincia, Menesini –. Ringrazio quindi le professionalità interne a Palazzo Ducale, quelle del Comune di Lucca e dell’azienda Asl di Lucca per il gran lavoro svolto, con serietà e celerità. La soluzione individuata e condivisa, infatti, permette a noi di garantire che i ragazzi il prossimo settembre saranno in una scuola sicura e funzionale, e al Comune e all’Asl di portare avanti i loro progetti di sviluppo dell’area. A breve quindi, come promesso, mi incontrerò con la dirigenza scolastica, gli studenti e gli insegnanti per mostrare loro l’ipotesi progettuale elaborata e dare il via a un percorso partecipativo utile per fare le cose al meglio. Un grazie, infine, al sindaco Alessadnro Tambellini e alla sua squadra che ha compreso la situazione e compiuto una scelta nell’interesse della comunità”.

La proposta. L’area del dimesso ospedale del Campo di Marte, nella zona oggi non occupata da attività socio-sanitarie, è apparsa una soluzione idonea ad accogliere le sedi dei due istituti scolastici rispondendo a buona parte dei requisiti. I numeri in gioco sono elevati: i due Istituti contano complessivamente ben 46 classi con vari laboratori. Il Civitali conta 405 alunni in 21 classi mentre il Paladini 510 alunni in 25 classi.

La sistemazione scelta, in sostanza, prevede la dislocazione di una parte dei prefabbricati in una metà del parcheggio (quella più lontana da via Gianni) mentre la maggior parte dei moduli abitativi sarà posizionato internamente con due blocchi a due piani sull'area verde (dove c'è l'area eliporto), altri moduli con aule provvisorie a un piano adiacenti alla palazzina che una volta ospitava la risonanza magnetica in modo da usare i bagni esistenti. Una metà dell'area interna a verde sarà lasciata tale per essere utilizzata come area ricreativa per gli studenti.

Nella parte dell'edificio in muratura del vecchio ingresso (palazzina ex bar, negozio e posto di Polizia) saranno ricavati alcuni uffici per la segreteria e la dirigenza scolastica.

In parallelo a questa proposta gli uffici tecnici di Palazzo Ducale stanno già lavorando all'elaborazione di tutti i lavori correlati a questa scelta: allacci delle fognature e alla rete idrica, elettricità, smantellamento marciapiedi del parcheggio, smantellamento di una parte della recinzione esistente e recinzioni funzionali al nuovo utilizzo dell'area, accessi in sicurezza all'area stessa, ristrutturazione dei locali in muratura.

 

CIVITALI PALADINI sistemazione in area CDM Lucca

 

 

sice 230x230       sposi 2019 banner

Info e note legali

Seguici su...

facebook twitter youtube rss

 

Contattaci

Logo DiTV PNG

Via Tazio Nuvolari, 53
55061 Carraia - Lucca - Italy
Tel 0583 462209
Fax 0583 1929109
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.