bottone livetv

bottone ondemand

bottone tg

Internet e sicurezza: tutti i rischi per l’utente

Inter

Una domanda pressante che deve necessariamente essere posta, un interrogativo che nasconde anche aspetti inquietanti se ci si ferma un attimo a pensare dato che, inevitabilmente, ciascuno di noi trascorre buona parte delle sue giornate in rete

E allora la domanda è la seguente: internet è un luogo sicuro? Quali sono i rischi per l’utente? E soprattutto, cosa si sta facendo a livello di politiche per tutelare il più possibile il consumatore finale?

Qualcosa si muove anche se non necessariamente in modo corale; in Toscana ad esempio si sta avviando la costruzione di un centro di cyber security che si occuperà dello sviluppo di hardware e software per la sicurezza informatica delle pubbliche amministrazione. Sorgerà a Pisa per la precisione sulla falsa riga di un organo di livello nazionale già presenta da tempo.
Si parla di una struttura coordinata da atenei e
centri di ricerca per proteggere dagli attacchi informatici i database di comuni, asl, centri della pubblica amministrazione oltre che piccole e medie imprese toscane.

A farlo funzionare saranno i team dei ricercatori informatici dei vari atenei che potranno usufruire di assegni di ricerca, borse di studio e fondi messi a disposizione dalla Regione. Da segnalare che, come detto, questo ente prenderà spunto dal laboratorio sulla sicurezza informatica già presente a livello nazionale.

Parlando infatti in generale dell’Italia e non focalizzandoci sulla singola realtà territoriale, qualche passo in avanti negli ultimi anni è stato fatto in materia di sicurezza online. Se si parla di gioco d’azzardo, che sul web ormai spopola, lo Stato monitora costantemente i siti di gioco provvedendo ad oscurare quelli illegali.

I grandi player attivi nel settore, quindi gli operatori dai nomi noti, si sono adeguati mettendo in atto politiche di gioco sicuro piuttosto chiare e tese a proteggere il giocatore online. Come nel caso di Starcasino, uno dei brand più noti in Italia parlando di gioco online, che fornisce ai propri utenti delle connessioni criptate per rendere sicuro ogni scambio di dati.

Proprio al riguardo è di estremo interesse ricordare come, di recente, i Monopoli di Stato (che in Italia sono responsabili del gioco sicuro e di rilasciare licenze ai singoli operatori) abbiano aggiornato la black list di siti da oscurare. Sono in tutto 7.106 i portali non autorizzati che operavano in Italia e che sono stati oscurati. Quasi 100 in più rispetto all’anno precedente, il 2017.

Si parla di siti gestiti perlopiù da società internazionali che non hanno una concessione italiana e che commercializzano soprattutto poker, scommesse e giochi di casinò online.

Quanto accade a livello di gioco d’azzardo in rete certifica come esistano politiche restrittive sul web per supportare il consumatore arginando i rischi tramite la repressione di chi opera fuori dal regolamento. Un’esigenza, quella di maggiore sicurezza online, che andrà sempre più a crescere di pari passo con l’offerta multimediale.

sice 230x230       sposi 2019 banner

Info e note legali

Seguici su...

facebook twitter youtube rss

 

Contattaci

Logo DiTV PNG

Via Tazio Nuvolari, 53
55061 Carraia - Lucca - Italy
Tel 0583 462209
Fax 0583 1929109
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.