bottone livetv

bottone ondemand

bottone reporter

bottone tg

Controlli della Polstrada nel fine settimana: soccorsa una squadra di calcetto. Arrestato un latitante

polz fine set

E’ di 474 veicoli controllati e 653 persone identificate il bilancio dei controlli a reticolo effettuati nel fine settimana dalla Polizia Stradale sulle principali arterie della Toscana

L’attività, svolta su input della Direzione Centrale delle Specialità della Polizia di Stato, era mirata a prevenire gli incidenti dovuti alla distrazione, nonché all’abuso di alcool o all’uso di droghe.

Nel dispositivo sono state impiegate 235 pattuglie, che hanno arrestato un latitante, denunciato 5 persone, ritirato 22 patenti e 18 carte di circolazione, nonché defalcato 3.373 punti. Le infrazioni contestate anche tramite autovelox e telelaser sono state 1.517, mentre gli interventi di soccorso 196.

Sabato pomeriggio, un equipaggio della Sezione di Firenze è intervenuto in aiuto di una squadra di calcio a 5 che stava rientrando a San Miniato (PI), dopo un match disputato a Firenze. E’ accaduto sulla S.G.C., tra le uscite di Ginestra e Montelupo Fiorentino, ove un minivan con 7 persone tra accompagnatori e giocatori ha iniziato a perdere colpi. Il conducente ha chiesto soccorso alla centrale operativa della Polstrada, accostando poi sul margine destro della carreggiata in un punto pericoloso, poiché privo di corsia di emergenza. Gli agenti sono arrivati in pochi minuti e, per tirare presto la squadra fuori da quell’impiccio, hanno fatto da scudo con l’auto aiutandosi con le bandierine rosse di pericolo e i lampeggianti, autorizzando poi il personale della manutenzione sulla S.G.C. a trainare il van fino allo svincolo più vicino. Tutta la squadra, visibilmente scossa dalla disavventura ma sollevata per il pericolo appena scansato, prima di ripartire ha voluto fare un selfie con la Polstrada.

La Sezione di Arezzo, insieme a un medico e a un infermiere della locale Questura, sabato notte ha vigilato sul popolo della movida diretto nei locali della città. Gli automobilisti sospetti sono stati convogliati all’interno di un ufficio mobile, ove sono stati effettuati gli esami con l’etilometro e il drug-test. A 6 di loro, con meno di 21 anni, è stata ritirata la patente e tolti 10 punti in quanto positivi all’alcool. Avevano bevuto, pur se poco, ma non potevano proprio farlo.

Sempre la Polstrada di Arezzo, ma questa volta sull’A/1, ha fermato un uomo a bordo di un fuoristrada rubato. Lui, venerdì scorso, è stato intercettato da una pattuglia della Sottosezione di Battifolle, che si è insospettita poiché viaggiava con ambedue i finestrini anteriori abbassati. I poliziotti hanno appurato che il veicolo era stato razziato in mattinata e, per tale motivo, hanno denunciato il ladro, originario della Campania, restituendo poi il mezzo al suo proprietario.

La Sezione di Lucca, sempre venerdì scorso, ha fermato due giovani a bordo di una Yaris che stavano uscendo al casello di Pisa Nord, sull’A/12. Ambedue hanno esibito a una pattuglia della Sottosezione di Viareggio documenti falsi, tant’è che la loro identità è emersa solo dall’esame delle impronte digitali. Erano due minori di origine slava, di cui uno pregiudicato per reati contro il patrimonio e, anche per questo, colpito da un mandato di cattura emesso dal Tribunale per i Minorenni di Roma. Lui è stato collocato in una comunità della capitale, mentre l’amico è stato denunciato dagli investigatori per falso e guida senza patente.

La Sezione di Livorno, venerdì scorso, ha sorpreso un uomo di 50 anni, originario della provincia di Caserta, che era alla guida di un TIR con un carico di sabbia e aveva taroccato la scatola nera del mezzo. Una pattuglia del Distaccamento di Cecina l’ha fermato sull’Aurelia e, poiché alcune cose non tornavano, lo ha condotto presso una officina specializzata, dove si è scoperto che lui aveva installato un congegno con cui falsare i dati sulla velocità, nonché quelli inerenti i suoi tempi di guida e di riposo. Infatti, azionando un telecomando collegato alla strumentazione di bordo, il camionista del TIR riusciva a riattivare direttamente dalla cabina del TIR la scatola nera appena scorgeva, in lontananza, la Polizia. Ma il suo intento è fallito, tant’è che la Stradale gli ha sequestrato il camion e il dispositivo, ritirato la patente, defalcato 10 punti, sanzionandolo pure con circa 4.000 euro di multa.

sice 230x230 

telnet 230x230

Info e note legali

Seguici su...

facebook twitter youtube rss

 

Contattaci

logo dilucca livestream channel

Via Tazio Nuvolari, 53
55061 Carraia - Lucca - Italy
Tel 0583 462209
Fax 0583 1929109
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.