bottone livetv

bottone ondemand

bottone tg

Lucca si tinge dei colori della solidarietà: tre giorni di eventi e animazione della città

fvolont

Dall'11 al 13 maggio Lucca si tinge dei colori del volontariato. Sono centinaia le associazioni che animeranno l'ottava edizione del Festival del Volontariato in Piazza Napoleone. Per la prima volta nella sua storia, la rassegna della solidarietà divenuta un punto di riferimento a livello nazionale scende in piazza e moltiplica le attività

Piazza Napoleone, con una tensostruttura attrezzata e innumerevoli eventi all'aperto, diventerà il cuore pulsante di una Lucca che rivendica con orgoglio la forza del suo volontariato. Il programma definitivo dell'iniziativa è stato presentato oggi (lunedì 7 maggio) a Lucca nel corso di una conferenza stampa presieduta da Edoardo Patriarca, presidente del Centro Nazionale per il Volontariato, ente che organizza il Festival insieme alla Fondazione Volontariato e Partecipazione. Il Festival è realizzato con il sostegno, fra gli altri, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, del Cesvot e di Ubi Banca divenuta nel 2018 il main sponsor dell'iniziativa. A presentare l'evento, oltre a Patriarca, il Prefetto di Lucca Maria Laura Simonetti, il presidente della Provincia di Lucca Luca Menesinil'assessore del Comune di Lucca Gabriele Boveil presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca Marcello Bertocchini, il presidente della Fondazione Volontariato e Partecipazione Alessandro Bianchini.
 
“Il Festival -ha commentato Patriarca- è divenuto ormai un patrimonio di idee e valori che Lucca offre al Paese per coltivare la cultura del volontariato, cultura che il Centro Nazionale per il Volontariato non si è mai stancato di promuovere e continuerà a farlo nel suo futuro. Voglio ringraziare i tantissimi volontari che da mesi insieme allo staff del Cnv preparano nei dettagli un programma molto vasto di attività. Non ci saranno solo i convegni, ma una moltitudine di attività di animazione che hanno l'obiettivo di avvicinare i cittadini di ogni età alle associazioni. Così si ricostruisce un senso di cittadinanza positivo e costruttivo”.
 
“L’istituzione che rappresento è vicina al volontariato -ha affermato il Prefetto Simonetti-. Il volontariato è un mondo con tante sfaccettature, molto organizzato e anche professionalizzato su molti fronti, in modo particolare a Lucca. Nella mia funzione esperimento costantemente la collaborazione istituzionale con il volontariato della protezione civile a cui verrà dedicato al Festival un convegno di alto livello”.
 
Il presidente della Provincia di Lucca Menesini ha sottolineato “l’importanza del volontariato e della sua collaborazione con le istituzioni”. “Il volontariato -ha ricordato Menesini- arriva prima sulle questioni sociali e in questo può risultare anche scomodo. Da lì inizia la collaborazione con le istituzioni con sinergie che sono profondamente preziose. Credo che le amministrazioni pubbliche debbano percorrerle al meglio, in particolare in un contesto di grande frammentazione. In lucchesia la coesione sociale è ancora un valore condiviso e dobbiamo fare il massimo perché nessuno resti indietro”.
 
L’assessore del Comune di Lucca Bove ha ricordato la figura di Maria eletta Martini “per il suo impegno per la cultura del volontariato e per rendere Lucca un punto di riferimento a livello nazionale”. “Importante -ha aggiunto Bove- che il programma del Festival condivida anche un focus sul percorso di riforma del terzo settore. E' un'occasione per affrontare le sfide che abbiamo di fronte con un gioco di squadra".
 
Il presidente della Fcrl Bertocchini ha ricordato come il Festival sia "un'occasione di riflessione molto ampia" e come "il ruolo della Fcrl sia fondamentale, non solo come finanziatore, ma anche per capire quali siano le migliori prospettive per il mondo del volontariato". Bertocchini ha inoltre ringraziato tutti i volontari che collaborano alla manifestazione e alla sua organizzazione. 
 
“Il programma del Festival del Volontariato -ha detto il presidente della Fondazione Volontariato e Partecipazione Bianchini- vuole dare uno sguardo più profondo a questo fenomeno e dai molti convegni che abbiamo organizzato e promosso arriveranno visioni e risposte utili anche a rilanciare l'interesse dei media e del mondo della ricerca per il volontariato. Proprio dalla cultura del volontariato passa un pezzo importante di "ricostruzione civile" dell'Italia e Lucca ne rappresenta un centro pensante e pulsante".
 
 
L'animazione della città
 
L'appuntamento è quindi per venerdì 11 maggio alle 9 in Piazza Napoleone con la cerimonia dell'Alzabandiera e la sessione inaugurale. Oltre ai tanti convegni in programma, per tutti e tre i giorni ci saranno attività di piazza per giovani e non solo.
 
Nello spazio riservato alle associazioni saranno presenti molte realtà con le loro attività con Aism, Istituto Giorgi di Lucca, Gruppo Culturale e ricreativo La Sorgente, associazione Mirko Ungaretti, Oikos, Hacking Labs Lucca, Filo d'Arianna e Cesvot. Nello spazio espositivo ci saranno il Cardiocamper degli Amici del Cuore, il camper di Avis sulla donazione del sangue e il camper del Moige informativo su bullismo e cyberbullismo.
 
Venerdì sarà l'associazione Ridolina a animare i laboratori con i giovani del servizio civile e alle 13 il pranzo solidale in piazza a cura dell'Anpas. Sempre venerdì alle 15 diverse dimostrazioni di Rugby a cura dell'ASD Rugby Lucca e la “riscoperta dei giochi perduti” con l'associazione Amici delle Mura. Ma da venerdì ripartirà anche la Staffetta della Solidarietà con centinaia di volontari e associazioni che marceranno sulle Mura di Lucca. Al via venerdì sera anche i May Days dell'Anpas: per tre giorni l'Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze animerà al capo balilla le “soccorsiadi” con un susseguirsi di eventi ed esercitazioni. Alle 19, sempre di venerdì 11, il cocktal inaugurale del Festival a cura della sezione di Lucca dell'Associazione Italiana Sommelier e dopo cena il torneo di burraco dell'associazione Yra e nella Sala Tobino di Palazzo Ducale lo spettacolo teatrale “Una valigia di sogni”.
 
Sabato 12 proseguiranno tutto il giorno i convegni, le soccorsiadi di Anpas e la Staffetta della Solidarietà. Ma ci sarà anche dalle 11 alle 18 la Scuola di Soccorso delle Misericordie in Piazza del Giglio, la ginnastica motoria per anziani e la caccia al tesoro per le vie di Lucca a cura dell'associazione Don Baroni. Dopo cena la serata danzante dei May Days dell'Anpas al Campo Balilla e il cinema in piazza Napoleone con la proiezione del film Geostorm a cura di Assodima.
 
Domenica giornata interamente dedicata alle attività di piazza: l'Afa Day con la premiazione dei partecipanti ai corsi di Attività Fisica Adattata, la caccia la tesoro dei May Days, alle 11 la simulazione di protezione civile in Piazza Napoleone, la conclusione della Staffetta della Solidarietà. Al Parco della Montagnola a San Concordio ci sarà la Festa dei Popoli promossa dalla Caritas dalle 16 alle 22 e sulle Mura e nel centro storico dalle 11 alle 12 il Raduno Vespa Club. Sempre nella giornata conclusiva la caccia al tesoro con l'Allegra Brigata, laboratori per bambini con l'associazione InArte, dimostrazioni sportive di baskin, tennis tavolo, scherma, spazio animali con Anpana, Anpas e Piccole Cucciole.
 
 
Il programma culturale e i nomi
 
Cento i relatori che animeranno i 25 convegni in programma. Fra i temi che verranno affrontati la riforma del terzo settore, la reputazione delle Ong che operano nel Mediterraneo, i giovani e le pratiche di inclusione sociale, le forme più innovative di volontariato individuale, il giornalismo costruttivo, la cultura del dono, il ruolo del volontariato nella riforma della Protezione Civile, la montagnaterapia.
 
Tra gli ospiti l'Autorità garante per l'Infanzia e l'adolescenza Filomena Albano, il ricercatore del Censis Giulio De Rita, Don Virginio Colmegna della Casa della Carità di Milano, il Sottosegretario al Lavoro e alle Politiche Sociali Luigi Bobba, Raffaela Milano di Save The Children, la statistica sociale Linda Laura Sabbadini, il consulente della Presidenza del Consiglio dei Ministri Fabrizio Curcio, il conduttore televisivo e critico musicale Red Ronnie, gli atleti paralimpici Andrea Lanfri, Sara Morganti e Stefano Gori. Il programma completo sul sito www.festivalvolontariato.it.
 
Il titolo del Festival del Volontariato 2018 è "Mettiamoci scomodi" (l'hashtag per i social #scomodi, insieme a #fdv2018). Info e programma sul sito festivalvolontariato.it.

sice 230x230 telnet 230x230

Info e note legali

Seguici su...

facebook twitter youtube rss

 

Contattaci

Logo DiTV PNG

Via Tazio Nuvolari, 53
55061 Carraia - Lucca - Italy
Tel 0583 462209
Fax 0583 1929109
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.