bottone livetv

bottone ondemand

bottone reporter

bottone tg

Lucca e il territorio saranno al centro di una serie di programmi prodotti dalla Rai

lucca rai

Dalla cultura alla gastronomia, al paesaggio, dal centro storico alla campagna, dalla storia alla contemporaneità: tante le sfaccettature con cui Lucca e il territorio verranno restituiti al pubblico televisivo, con un riferimento costante al Maestro Puccini

Una città dalle mille sfaccettature. Questo sembra essere il claim dei programmi registrati negli ultimi tempi per diversi canali Rai, che valorizzano la città di Lucca e il territorio sovracomunale dal punto di vista turistico e culturale. I programmi andranno in onda a partire da oggi e per i prossimi mesi, raccontando la città e il territorio con toni diversi e sotto tanti punti di vista: dalla cultura alla gastronomia, al paesaggio, dal centro storico alla campagna, dalla storia alla contemporaneità, tutti con un riferimento al Maestro Puccini.

Si parte oggi, 20 dicembre,sui canali di RAI Italia e in replica nei prossimi giorni, con Italian Beauty InaspettArte, una nuova trasmissione per il canale culturale RAI4 condotta dallo storico dell'arte Paolo Cova. Di Lucca racconterà l’arte, non solo antica, con la compagnia dei balestrieri e la basilica di San Frediano, ma anche contemporanea, con l’istallazione nella ex chiesa di San Matteo, la musica di Puccini e, ovviamente, la gastronomia con giovani e apprezzatissimi chef e incursioni in Valle del Serchio per raccontare il Ponte del Diavolo e il teatrino di Vetriano.

Auguri di fine anno da Lucca per Linea Verde va in città(RAI 1)spin off del noto programma Linea Verde, che va in onda sabato 30 dicembre alle 12.20 su Rai1 condotto da Marcello Masi e Chiara Giallonardo, il cui focus è indagare sui rapporti tra città e campagna. Il legame con l’acqua sarà il filo conduttore della puntata: ne parlerà l’architetto Gilberto Bedini. Anche in questo programma spazio alle ricette degli chef e ancora le colture idroponiche dell’Istituto Agrario di Mutigliano, le composizioni floreali, gli impianti di recupero del tetrapack e, dulcis in fundo, la gastronomia della tradizione raccontata da botteghe e artigiani storici di Lucca.

In programma per il nuovo anno, Paesi che vai (RAI 1) condotta da Livio Leopardi, andrà in onda domenica 4 marzo su Rai1 alle 9.45. La puntata riprenderà il discorso su Puccini e la musica già iniziato con una puntata di qualche anno fa, con riprese alla casa natale e all’Istituto Musicale, mentre per la rubrica di gastronomia, un salto in Garfagnana per conoscere i segreti del pane di patate (presidio slow food).

Il giornalista Marco Hagge, per Bellitaliala rubrica della TGR in onda il sabato alle 11:00 su Rai3 dedicata ai beni culturali, torna a trovarci dopo il successo estivo della puntata sulla via Francigena. Torna a parlare di Lucca con particolare focus sui restauri del Duomo e sulle Torri cittadine.

Tono brillante invece per Provincia Capitalein onda la domenica alle 10:30 su RAI3. Condotta da Edoardo Camurri accompagnato da Gianni Miraglia, un moderno Zampanò e Roberto Abbiati, attore e cantastorie. In un percorso ideale di dieci soste all’interno di ogni città, il conduttore incontrerà personaggi del posto: Ilaria del Bianco dei Lucchesi nel Mondo, i cosplayer di Lucca Comics and Games, gli scrittori Andrea Bocconi e Sebastiano Mondadori, don Citti, la soprano Silvana Froli che si cimenterà in un quiz su Puccini e altri ospiti di eccellenza che con le loro storie, gli aneddoti, le curiosità costituiranno il cuore della narrazione.

Le riprese sono state effettuate con l’assistenza del settore dei servizi turistici di valenza sovracomunale del Comune di Lucca, del Gabinetto del Sindaco e dell’Opera delle Mura.

 

sice 230x230 

telnet 230x230

Info e note legali

Seguici su...

facebook twitter youtube rss

 

Contattaci

logo dilucca livestream channel

Via Tazio Nuvolari, 53
55061 Carraia - Lucca - Italy
Tel 0583 462209
Fax 0583 1929109
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.