bottone livetv

bottone ondemand

bottone tg

Giornata della Memoria: 250 studenti di fronte all’Olocausto, al Teatro Comunale “La verità negata”

studenti Teatro Comunale pietrasanta

Un film per non dimenticare. Una proiezione collettiva per riflettere sull’orrore dell’Olocausto con “La verità negata”, pellicola appena uscita basata su uno dei più recenti e importanti casi giudiziari sul tema della Shoah

L’appuntamento, riservato agli studenti dell’istituto Don Lazzeri - Stagi, è andato in scena nel rinnovato Teatro Comunale dove si sono ritrovati 250 studenti delle scuole superiori cittadine (4° e 5° classe) accompagnati dai loro insegnanti. Organizzata dalla Presidenza del Consiglio Comunale Pietrasanta ha ricordato la Giornata della Memoria. “Abbiamo voluto offrire agli studenti e alle nuove generazioni – spiega la presidente del Consiglio comunale, Francesca Bresciani – spunti di riflessione ogni volta diversi. Lo scorso anno abbiamo portato i ragazzi a Milano sul Binario 21 ed è stata un’esperienza molto toccante, difficile da dimenticare. L’obiettivo è quello di far rimanere vivo il ricordo del dramma che ha segnato in modo indelebile la nostra storia”. Al Teatro Comunale c’era anche l’assessore alla Pubblica Istruzione, Simone Tartarini. “E’ importante ricordare. E’ importante trasferire la memoria alle nuove generazioni. Nessuno deve dimenticare”.

“La verità negata”, nelle sale lo scorso novembre, è un film ispirato alla vicenda legale che ha visto contrapporsi la studiosa e storica statunitense, Deborah Lipstadt al negazionista David Irving, autore di numerosi saggi su Hitler e la Seconda Guerra Mondiale. Un processo andato avanti per quattro anni, riportato sugli schermi del cinema dal regista Mick Jackson, con volti noti come quello di Rachel Weisz, Tom Wilkinson e Timothy Spell.

sice 230x230 telnet 230x230

Info e note legali

Seguici su...

facebook twitter youtube rss

 

Contattaci

Logo DiTV PNG

Via Tazio Nuvolari, 53
55061 Carraia - Lucca - Italy
Tel 0583 462209
Fax 0583 1929109
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.